Incontinenza urinaria

L'International Continence Society (ICS) definisce l’incontinenza urinaria come "l'emissione involontaria di urina in luoghi e tempi inappropriati, oggettivamente dimostrabile e di grado tale da costituire un problema igienico e sociale".
Riconosciamo vari tipi di incontinenza urinaria:

  • Incontinenza urinaria da urgenza
  • Incontinenza urinaria da sforzo
  • Incontinenza urinaria mista

L'incontinenza da urgenza
L'incontinenza da urgenza è caratterizzata dall'imperiosa necessità di urinare, il paziente in questo caso e non riesce a rimandare il momento della minzione, le espulsioni di urina sono frequenti e quasi mai abbondanti; generalmente le cause sono da ricercarsi nell'iperattività della vescica o nell'instabilità dell'uretra.

L'incontinenza da sforzo
L'incontinenza da sforzo si presenta durante il compimento di atti che portano ad un aumento della pressione intra-addominale, come per esempio i colpi di tosse, gli starnuti, le risate, lo svolgimento di un'attività sportiva, il salire le scale, il sollevamento di un peso  e ne sono colpiti quei soggetti che presentano un indebolimento dei muscoli e dei tessuti pelvici.

L'incontinenza mista
L'incontinenza mista è caratterizzata dalla presenza contemporanea delle due forme di incontinenza (da stress e da urgenza), con la prevalenza dell’una o dell’altra, essa rappresenta la forma più comune di incontinenza.

DIAGNOSI

  • Visita urologica
  • Esame delle urine ed urinocoltura
  • Diario minzionale
  • Esame urodinamico completo

TERAPIA
La terapia dell'incontinenza urinaria prevede 3 possibili trattamenti: riabilitativo, farmacologico e chirurgico.

  • Terapia riabilitativa
  • Terapia farmacologica
  • Terapia chirurgica
  • trattamenti endoscopici
  • trattamenti mini-invasivi (TVT, TOT)

La scelta del trattamento dipende dall'alterazione da correggere e dalle caratteristiche del paziente.